LUNGO LE MONTAGNE E I PERCORSI STORICI DELLA BULGARIA

0
DURATA: 12 giorni
PREZZO: € 1350
DIFFICOLTÀ: 1/2 (su 4)
PERIODO: giugno-settembre
INIZIO/FINIRE: Sofia
TYPO DI TOUR: Guidato

Da tempo immemorabile, i bulgari competono con la natura nella creatività. Desiderete unire il fascino magico delle montagne più belle della Bulgaria con i suoi famosi monumenti storici? Le materie sono abbastanza diverse: architettura, pittura … Lasciamo voi, i nostri clienti, a giudicare. Da parte nostra, abbiamo preparato un programma che include i monasteri bulgari più riccamente affrescati, notevoli monumenti della cultura e dell’arte, città e villaggi con storie secolari e caratteristiche naturali come grotte spaventose e percorsi tortuosi che attraversano le montagne idilliache della Bulgaria.
Il programma prevede gite di hiking di bassa o media difficoltà (fino a 10-12 km o da 2 a 3 ore), nonché gite a piedi più lunghe alle attrazioni turistiche lungo il percorso.

Please be aware that from next year only the English version of the website will be updated, so for day-by-day program, inclusions and rates always refer to the English version of this page HERE.

Giorno 1: Sofia
Vi accogliamo all’aeroporto di Sofia e vi trasferiamo in un albergo dove il gruppo pernotterà.
Giorno 2: Sofia – Mondasterio di Troyan – Troyan/Apriltsi
Una gita al centro città ci porta attraverso la storia di 2000 anni di Sofia. Vedremo le rovine della Serdika romana, la rotonda paleocristiana di “San Giorgio”, l’ex palazzo dello Zar, la cattedrale ortodossa di “Alexander Nevski”, la moschea Banya Basi, la sinagoga – la più grande dei Balcani e gli edifici amministrativi costruiti durante il regime comunista. Nel pomeriggio attraversiamo la cresta di Stara Planina centrale per visitare il monastero di Troyan, il più grande del nord della Bulgaria. Anche la famosa grappa di prugne della regione viene prodotta dal monastero stesso e possiamo assaggiarla durante la cena. Pernottamento a Troyan o Apriltsi ai piedi settentrionali della cresta di Stara Planina.
Giorno 3: Troyan/Apriltsi – Veliko Tarnovo – Arbanassi – Veliko Tarnovo
Veliko Tarnovo ci aspetta. Fino ad oggi, la capitale del Secondo Impero bulgaro conserva tutte le caratteristiche dell’autorità reale e patriarcale. Visitiamo il magnifico castello di Tsarevets sulla sua collina tra i meandri del fiume Yantra, la riserva architettonica di Arbanasi (la casa fortificata Konstantseli costruita nel tipico stile del 17° secolo e la piccola chiesa Rozhdestvo Hristovo (“La Nascita di Gesù”), che nonostante il suo aspetto ascetico verso l’esterno, nasconde un interno riccamente decorato) e il monastero Preobrazhenski. Vi sono due pernottamenti al Veliko Tarnovo.
Giorno 4: Veliko Tarnovo – Etara – Bozhentsi – Tryavna – Veliko Tarnovo
Oggi, l’enfasi è sui mestieri, sull’architettura e sul commercio della Bulgaria del 19° secolo, nella cui atmosfera ci immergiamo nel più grande museo etnografico all’aperto dei Balcani, Etara. Mentre camminiamo lungo la strada acciottolata, abili artigiani ci faranno sentire parte delle tradizioni popolari bulgare nella lavorazione dei metalli, nella lavorazione della pelle, nella ceramica, nell’intaglio in legno, nella filatura della lana e nel lavorare con altri tipi di materiali. La nostra prossima fermata è Bozhentsi, un’affascinante riserva architettonica. Da lì, una passeggiata nella foresta che offre una vista sulla catena montuosa di Stara Planina ci porta alla città di Tryavna, rinomata per la sua pittura di icone e tradizioni di xilografia.
Giorno 5: Veliko Tarnovo – Kazanlak – Plovdiv
Attraversando di nuovo la catena montuosa di Stara Planina, ci fermiamo al Passo di Shipka, sito delle battaglie più epiche per la liberazione bulgara durante la guerra russo-turca del 1877. Poi proseguiamo a sud, verso la Valle dei Re Traci e visitiamo la Tomba di Kazanlak: il sito originale della Bulgaria, elencato dall’UNESCO. Il pomeriggio è dedicato a Plovdiv. Nella Città Vecchia, seguiamo le orme della storia attorno ai resti dell’antica città tracia di Eumolpia, del Teatro Antico e dello Stadio Romano, fino alle case colorate del Periodo del Risveglio Nazionale che costituiscono l’affascinante profilo architettonico delle Tre Colline. Pernottiamo a Plovdiv.
Giorno 6: Plovdiv – Mondasterio di Bachkovo – Shiroka Laka – Devin
Le montagne di Rodopi, luogo di nascita del mitico musicista Orfeo, ci aspettano. Prima visitiamo il Monastero di Bachkovo (il secondo più grande in Bulgaria), noto per il suo refettorio riccamente decorato e l’icona miracolosa della Vergine Maria. Una gita panoramica a piedi attraversa la montagna idilliaca di Rodopi, con la destinazione finale alla riserva architettonica ed etnografica di Shiroka Laka. Ci sono due pernottamenti in un hotel benessere a Devin.
Giorno 7: Devin – Trigrad – Yagodina – Devin
Un trasferimento alla Gola di Trigrad ci porta alla mistica grotta Dyavolsko Garlo (La Gola del Diavolo), ospitante la cascata sotterranea più grande dei Balcani (42m/138ft). Proseguiamo a piedi al bordo della gola attraverso un mosaico di foreste antiche e decidue fino alla grotta Yagodinska Peshtera: una delle più lunghe e più belle della Bulgaria. Questa è una gita particolarmente piacevole, che ci immerge nella vita tradizionale della popolazione locale e nell’idillio di creste e boschi ondeggianti.
Giorno 8: Devin – Dolen – Bansko
Le strade tortuose della montagna di Rodopi ci portano al villaggio di Dolen. Il suo isolamento assoluto ha contribuito a preservare magnifici capolavori dell’architettura bulgara del Periodo di Risveglio Nazionale. Nel pomeriggio, arriviamo a Bansko ai piedi della montagna di Pirin, dove pernotteremo.
Giorno 9: Bansko – Laghi Banderishki – Bansko – Sandanski
Partiamo per le parti alpine di Pirin e gli affascinanti laghi Banderishki. Rimarremo senza fiato lungo la strada, non a causa di qualsiasi sforzo fisico, ma a causa del panorama a 360 gradi di Circhi con 16 laghi glaciali pittoreschi, rannicchiati in essi. Dopo, un pullman ci porta nella località termale di Sandanski per due pernottamenti in un hotel di benessere.
Giorno 10: Sandanski – Melnik – Monasterio di Rozhen – Sandanski
Oggi visitiamo la più piccola città bulgara di Melnik, rannicchiata tra le cime sabbiose delle sue celebri piramidi naturali e piena dell’autentica bellezza dell’architettura del Risveglio Nazionale. Alcuni dei vini più raffinati della Bulgaria, un’altra specialità di Melnik, maturano in fresche cantine in profondità sotto le colline sabbiose. Una gita idilliaca ci porta al Monastero di Rozhen con le sue meravigliose viste della montagna di Pirin.
Giorno 11: Sandanski – Monasterio di Rila – Sofia
Sulla strada per Sofia, passiamo al monastero di Rila, elencato dall’UNESCO: l’abbazia cristiana più grande e conosciuta della Bulgaria. Una camminata attraverso un ombroso bosco di faggi ci porta alla grotta, una volta abitata dal primo monaco eremita della Bulgaria, Sveti Yoan Rilski (San Giovanni di Rila), il fondatore del Monastero di Rila. Nel pomeriggio ci godiamo il tempo libero a Sofia. Pernottiamo in città.
Giorno 12: Sofia
Trasferimento all’aeroporto di Sofia.

Prezzo:
– 1350 € a persona in camera doppia/matrimoniale (4-8 pers.)
– 1800 € a persona in camera doppia/matrimoniale (2-3 pers.)
Supplemento camera singola: 155 € (obbligatorio per tutti i singoli clienti)
Il prezzo include:  trasferimenti da e per l’aeroporto di Sofia (solo nella prima/ultima data del tour) e tutti gli altri trasferimenti inclusi nell’itinerario; alloggio e catering secondo l’itinerario; Guida di lingua inglese; ingressi alle grotte e ai musei e tutte le tasse locali.
Il prezzo non include: cibo e bevande extra; mappe di montagna; assicurazione di viaggio/sanitaria; procedure di benessere.
Periodo migliore: giugno-settembre.
Alloggio: alberghi a tre stelle e pensioni a gestione famigliare; bagno privato; colazione e cena incluse.

Scrivi una recensione riguardo il tour


There are no reviews yet. Be the first one to write one.

Share.